Alimentazione del Tosa Inu

Il Tosa Inu adora sia la carne che il pesce, tende facilmente ad ingrossarsi, ogni propietario dovrebbe sapere se gli antenati hanno avuto problemi di questo genere perchè potrebbero avere ripercussioni sulla sua salute fisica.

La scelta dell'alimento per il cane è un elemento importante per la sua salute ma una volta trovato il prodotto giusto non c'è più bisogno di cambiarlo per lungo tempo L'utilizzo con costanza dello stesso alimento porta a evitare molti problemi, come scarsa appetibilità o obesità, problemi d'intestino o vomito. Il cane acquista con i mesi confidenza con le dosi necessarie alla sua saluta e il pasto può essere lasciato sempre a sua disposizione nella ciotola. Questo non rappresenta scarsa dedizione al cane ma al contrario un obiettivo per il suo bene.

1) Tipi di mangimi: gli alimenti per cani possono essere secchi (crocchette) o umidi ( barattoli), nel primo cao l'acqua rappresenta il il 9-10% del peso acquistato nel secondo l'80 % , sia i mangimi secchi che umidi se presentano la scritta "completo" non devono essere abbinati ad altri prodotti ne integratori vitaminici che potrebbero sbilanciare la dieta e quindi la salute del cane. Esiste una categoria di alimenti definiti "complementari ", in genere riso o cereali soffiati che devono essere integrati con carne, olio o grasso animale, (non pane).

2) Composizione: proteine, grassi, integrazione vitaminica, minerali.

3) Gli alimenti per cani in forma di crocchette sono costituiti principalmente da mais o riso, farina di soia o di carne, olio di semi, a cui vengono aggiunte vitamine secondo percentuali precise. Un alimento con un livello di proteine alto ha in proporzione una quantità di soia e farina di carne alta e una quantità bassa di riso e mais.

4) Appetibilità: il cane è maggiormente attratto da alimenti con dosi alte di proteine e grassi. E' un elemento a cui le aziende dedicano molte ricerche perché ha un influenza sulle vendite. Da osservare che un alimento secco è normalmente di minor appetibilità di uno umido.

5) Errori comuni: integrare con vitamine, dare biscotti, dolci, frutta o avanzi della tavola, possono rappresentare una ghiottoneria per il cane e divertimento per voi nel guardarlo ma possono stimolare l'insorgere di problemi di salute. Recenti ricerche hanno definitivamente bocciato il costume, diffuso in talune zone, di tenere il cane a digiuno un giorno la settimana. I prodotti in barattolo per cani non sono come a volte si sente dire carne in scatola e vale la stessa regola di non integrarli con pane o riso.

6) Consigli utili per l'alimentazione del Tosa Inu

a) Sul prodotto nuovo: il cane può avere reazioni diverse di voracità o di inappetenza a cui va dato scarsa importanza. Attendere 6-7 giorni e controllare le feci. Solo se persiste la diarrea interrompere la somministrazione dell'alimento.

b) Il cane è magro: controllare la presenza di parassiti intestinali, se il cane dorme all'aperto o fa moto cercare il prodotto della stessa marca ma con più grassi. In via temporanea si può integrare con una piccola dose di olio di semi che aumenterà appetibilità e quantità di calorie.

c) L'acqua: occorre controllare la ciotola dell'acqua frequentemente, è incredibile la presenza di saliva, di briciole di mangime e sporcizia, che fanno della ciotola un ambiente ideale per lo sviluppo batterico. Lavate e mettete frequentemente acqua fresca nella ciotola, ricordate che il cane soffre moltissimo della mancanza di acqua.

La razione giornaliera

La tabella sottostante è uno strumento utile per una corretta alimentazione del Tosa Inu. La razione giornaliera che viene presentata è indicativa, deve essere aumentata del 30% se il cane dorme all’aperto in climi freddi, se è molto nervoso o se fa attività fisica. Anche in caso di gestazione e allattamento le dosi devono aumentare fino al 50% più del normale. La seguente tabella indica l'energia e la quantità in sostanza secca di alimento per un cane adulto in base al peso e/o alla taglia.

Tosa Inu alimentazione